Associazione Intercategoriale Artigiani Nisseni Capitani della Reale Maestranza

L'A.I.A.N., Associazione Intercategoriale Artigiani Nisseni "Capitani della Reale Maestranza", è nata il 24 ottobre del 1995 ed è stata costituita dai soci promotori e fondatori Bingo Alfonso, Fiocco Luigi, Iannello Angelo, Insisa Elia, La Loggia Vincenzo, Maiorana Pasquale, Riggio Francesco, Riggio Gaetano, Torregrossa Alfonso e Vancheri Agostino. Tutti Capitani della Reale Maestranza.

Il 3 dicembre 1995 è stata presentata ufficialmente ai rappresentanti delle dieci categorie artigiane che compongono la Reale Maestranza, alle Autorità militari, civili ed ecclesiastiche, ad enti ed associazioni nonchè all'intera cittadinanza.

L'Associazione è nata con il preciso intendo di proteggere, custodire e valorizzare l'immagine e la personalità di tutti i Capitani e gestire attività socio-culturali e religiose, come si evince dallo Statuto Associativo elaborato ed approvato da tutti i soci promotori e fondatori. I soci fondatori aggiunti dell'Associazione sono i Capitani: Sanseverino Gaspare, Mastrosimone Tommaso, Cosentino Luigi, Privitera Giuseppe, Donzella Giuseppe, Gambino Giuseppe, Corvo Giovanni, Cannizzaro Giuseppe, Tramontana Pasquale, China Antonio, Fiorenza Vittorio, Maiorana Francesco, Petrantoni Leonardo, Cannizzaro Vincenzo, Garzia Sebastiano, Corbo Alfonso, Digiugno Salvatore, Ciotta Salvatore, Mossuto Angelo, Giordano Giuseppe. La Presidenza dell'Associazione per diversi anni è stata affidata a Pasquale Maiorana, successivamente a Francesco Riggio ed attualmente a Gaetano Riggio, che sin dall'inizio ha curato la parte organizzativa ed amministrativa. Le attività intraprese e realizzate dall'Associazione hanno rivestito sempre di carattere sociale collettivo e religiosità culturale, suscitando interesse alla partecipazione.

L'impegno assunto da Gaetano Riggio nel curare scrupolosamente l'organizzazione e la realizzazione degli eventi ha spronato i suoi collaboratori a vedere positivamente nelle iniziative intraprese.

Tra questi ricordiamo: il Convegno sulla Reale Maestranza cui hanno partecipato relatori ed autorità provenienti da Gubbio, accompagnati dall'allora Provveditori agli studi di Perugia Salvatore Miccichè la visita del Capitano dell'anno ai dirigenti, operatori ed ammalati dell'ospedale Sant'Elia, dell'Istituto Casa Famiglia Rosetta, dell'Unione Italiana Ciechi e dell'Istituto Penale per Minorenni; l'incontro culturale "Un saluto all'uomo, all'amico, al manager Dr. Salvatore Oliveri", allora direttore generale dell'Azienda ospedaliera Sant'Elia di Caltanissetta; la pubblicazione del volume "La vita e l'arte", Albo d'Oro dei Capitani della Reale Maestranza, "Caltanissetta che lavora e produce benessere"; le mostre fotografiche e vestiarie dei Capitani allestite annualmente presso il Teatro Regina Margherita e presso l'Ospedale Sant'Elia; l'ordinata partecipazione alle processioni della Reale Maestranza e la collaborazione offerta al Capitano dell'anno.


  • Associazione AIAN
  • 93100 Caltanissetta
  • Fb